GRANDE SCHERMO

Le esordienti al cinema

di Beatrice Pagan
Giulia Valentini, Tea Falco e Francesca Riso hanno superato la prova del set. E anche quella del red carpet.
Tea Falco, 26 anni, in una scena di 'Io e te', diretto da Bernardo Bertolucci.

Tea Falco, 26 anni, in una scena di 'Io e te', diretto da Bernardo Bertolucci.

Ha un animo artistico la 26enne Tea Falco. E questa sua sensibilità è riuscita a farle conquistare l’ambito ruolo di Olivia, la problematica protagonista di Io e te, nuovo film diretto da Bernardo Bertolucci. L’affascinante esordiente ha già conquistato la platea di Cannes, e con un biglietto da visita come quello di “nuova musa” di Bernardo Bertolucci la sua carriera sembra già avviata verso nuovi prestigiosi traguardi, seguendo forse l’esempio di star come Eva Green o Liv Tyler. Giovane, bionda e dalla bellezza non convenzionale, sullo schermo Tea è riuscita ad incarnare l’aggressività e la vulnerabilità del personaggio di Olivia, creato dallo scrittore Niccolò Ammaniti tra le pagine del romanzo da cui è tratto il film.
UN TRIO DI NUOVI VOLTI
Tea Falco è però solo la più recente scoperta del cinema italiano e, insieme a Giulia Valentini, protagonista di Un giorno speciale di Francesca Comencini, e Francesca Riso, applaudita in L’intervallo, forma un trio di volti nuovi al femminile che potrebbe riservare non poche soddisfazioni in futuro. Tutte e tre, per una curiosa coincidenza, sullo schermo sono protagoniste di film in cui l’attenzione si concentra solo su una ragazza e un unico coprotagonista maschile, dovendo sostenere una prova molto difficile da superare per chi muove i primi passi davanti alla macchina da presa, rispetto a quanto accade in lungometraggi più corali. Ma evidenziando allo stesso tempo il proprio talento.
GIULIA, FRESCHEZZA E NATURALEZZA
Giulia Valentini, nata nel 1992 a Roma, ha esordito nel mondo del cinema dopo gli studi al liceo artistico e qualche esperienza lavorativa in un call center. La sua naturalezza e freschezza ha regalato la giusta dose di realismo al personaggio di Gina, una ragazza alla ricerca di una scorciatoia per entrare nel mondo dello spettacolo. Al suo primo red carpet, durante la Mostra del Cinema di Venezia, Giulia ha superato l’emozione ed ha sfilato sicura con un abito semplice ed elegante, apparentemente già a suo agio di fronte ai flash dei tanti fotografi.

Francesca Riso comoda anche sul red carpet di Venezia.

Francesca Riso comoda anche sul red carpet di Venezia.

DAI QUARTIERI DI NAPOLI AL RED CARPET
A differenza di Tea e Giulia, adattatesi in breve tempo ai ritmi e alla vita da star, la giovanissima Francesca Riso non ha ancora trovato il giusto feeling con il tappeto rosso. Scelta dal regista Leonardo Di Costanzo tra 200 adolescenti provenienti dai quartieri napoletani, l’esordiente ha saputo rappresentare, davanti alla macchina da presa, in modo intenso il ruolo affidatole, dimostrando un talento naturale nella recitazione.
A Venezia, dove è stato proiettato in anteprima il film di Di Costanzo, in cui interpreta una ragazza tenuta in ostaggio a causa di uno sgarbo fatto al capocamorra del suo quartiere, Francesca ha dovuto abbandonare il look casual da teenager per la première. L’attrice in erba, nonostante l’occasione ufficiale, non ha però saputo rinunciare ad un paio di calzature comode, pur essendo molto originali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Look, Red carpet Argomenti: , , Data: 30-10-2012 05:17 PM


Lascia un Commento

*