FASHION STAR

Anne Hathaway, una bellezza da Oscar

di Beatrice Pagan
Con Les Misérables l'attrice sogna la statuetta d'oro. E incanta Hollywood per classe. E stile.
 Anne Hathaway all'anteprima de Les Miserables a New York. (Photo by Larry Busacca/Getty Images)

Anne Hathaway all'anteprima de Les Miserables a New York. (Photo by Larry Busacca/Getty Images)

Dagli abiti eleganti e sinuosi della catwoman Selina Kyle, che si muoveva felina nell’alta società di Gotham City, alla disperazione e povertà di Fantine che sacrifica capelli, denti e dignità pur di sfamare la figlia. È una trasformazione profonda, quella che ha  vissuto Anne Hathaway pur di conquistare la critica. In poco più di un decennio infatti, l’attrice ha saputo convincere le giurie più severe e, dopo la recente vittoria ai Golden Globe, sembra destinata a portarsi a casa anche l’Oscar grazie alla sua emozionante performance nell’adattamento del celebre musical Les Misérables. Un ruolo, quello di Fantine, a cui Anne è particolarmente legata: sua madre Kathleen ha infatti interpretato la stessa parte a teatro, durante il primo tour statunitense del musical. Fin da quando era bambina il mondo dell’arte ha fatto parte della vita dell’attrice, che ha iniziato a esibirsi a scuola, ottenendo già allora premi e critiche estasiate.
IL SUCCESSO COL DIAVOLO VESTE PRADA
Il debutto nel mondo del cinema avviene nel 2001 con Heaven e il successo The Princess Diaries, diretto da Garry Marshall. Ma è con Brokeback Mountain di Ang Lee le si aprono le porte verso ruoli più maturi nel 2005, che la condurrano al successo planetario de Il Diavolo Veste Prada. Il film ambientato nel mondo della moda e che vede la straordinaria partecipazione di un’icona del cinema come Meryl Streep – nei panni del temibile guru di Vogue, Anna Wintour – ha imposto all’attenzione degli stilisti la giovane attrice, da allora richiestissima come testimonial o guest star a sfilate ed eventi.
A PICCOLI PASSI VERSO L’OLIMPO DELLA MODA
Ed è proprio con questa pellicola, baciata dalla fortuna, che la star si allontana dall’immagine di ragazzina acqua e sapone, e si consacra icona di stile. Soprattutto grazie alla nascita di un’amicizia profonda con lo stilista Valentino Garavani, che la considera quasi una figlia e le ha disegnato l’abito da sposa. Solitamente Anne predilige per le uscite ufficiali creazioni d’alta moda eleganti e spesso elaborate, senza però dimenticare di correre qualche rischio e sperimentare outfit lontani dalla sua immagine di ragazza della porta accanto, come accaduto durante l’anteprima statunitense di Les Misérables. Mentre nella vita di tutti i giorni, la neosposa predilige capi semplici come jeans e camicie, abiti corti e pratiche ballerine, lasciando nell’armadio per le occasioni speciali i tacchi alti.
IL PASSATO ALLE SPALLE, È UNA SPOSA FELICE
La carriera luminosa di Anne non si è oscurata nemmeno di fronte all’amore naufragato con l’imprenditore italiano Raffaello Follieri, arrestato per frode e appropriazione indebita nel 2008. Dopo essersi lasciata alle spalle questa delusione, l’attrice statunitense ha trovato la sua anima gemella in Adam Shulman, attore sposato nel settembre 2012. Ma l’esperienza negativa con l’ex, con cui Anne aveva creato anche una fondazione benefica, non ha però interrotto l’impegno della star di Hollywood su questo fronte. Un’attrice che incanta, quindi, per la sua bellezza. Fuori e dentro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Look Argomenti: , , Data: 25-01-2013 11:55 AM


Lascia un Commento

*