Nuova vita

La svolta minimal di Katy Perry

Niente più capelli colorati e look da fumetto. Dopo il divorzio, testi e stile della cantante sono più naturali.

di Marco Fugazza

La nuova Katy Perry in Giambattista Valli alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca.

La nuova Katy Perry. In Giambattista Valli alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca.

La fine del matrimonio con l’attore Russel Brand, a quanto pare, le ha fatto bene. Katy Perry, cantante americana di successi come I kissed  a girl, TGIF e California Girls, è appena stata scelta come voce ufficiale dei XXII Giochi olimpici invernali che si terranno dal 7 al 22 febbraio 2014 a Sochi, nella Russia meridionale.
In particolare, il suo singolo Roar, 557 mila copie vendute in una settimana, è l’inno della manifestazione. E ha dato una svolta  intimista alla sua musica, che trova la massima espressione nell’ultimo singolo, Unconditionally con cui si presenterà domani sul palco di XFactor Italia. Oltre alla svolta professionale c’è stata anche una decisa inversione di tendenza sul fronte dello stile: Katy si è decisa ad abbandonare il look sopra le righe, fumettoso e decisamente anni ’80 con cui si era sempre presentata in videoclip e apparizioni pubbliche, per mostrarsi al naturale.

LOOK OBRIO E TESTI SULLA RINASCITA
Vero e proprio inno alla rinascita, oltre che un successo planetario, Roar è il primo singolo estratto dal suo nuovo album, Prism, disco d’oro a cinque settimane dalla messa in vendita. Ad accompagnare il crescendo di note, un’ambientazione a metà tra il cartoon e il videoclip tradizionale, in una giungla fantasy, tra animali reali e in 3D e incontri fantastici.
Ma il look di Katy, a dispetto di un corpetto zebrato e una gonnellina a fiori, è decisamente più sobrio, nel trucco e nei capelli, della tendenza over a cui ci ha abituato.
Ma la svolta si percepisce chiaramente nei toni più cupi ed emozionali di Unconditionally, ultimo singolo dell’album, che alcuni hanno già definito «ermetico da decifrare».
In effetti, per quanto intense possano essere le immagini, a volte la story line sembra avvolta nel mistero ed è poco chiara da recepire. Il regista, Brent Bonacorso, ha spiegato: «L’amore di cui parla Katy è una forza della natura, una tempesta epica non facile da catturare», giustificando così l’inserimento di simboli non immediatamente comprensibili.
Il letto in fiamme nel mezzo di una festa rappresenta la fuoriuscita di un sentimento forte che, anche liberandolo, può fare male; i fiori sono il simbolo della gioia di amare; il gufo simboleggia l’amore inteso come forza che è necessario lasciar esprimere, facendolo volare via. C’è spazio anche per un incidente in auto, una delle immagini più forti: «Perchè innamorarsi, è un po’ come essere investiti da un fiume in piena di emozioni che, drasticamente cambierà il proprio modo di vivere», spiega ancora Bonacorso.
STILE MINIMALISTA
E il cambiamento passa, a quanto pare, anche da una decisa reinvenzione del look: niente più capelli blu, dicevamo, o abiti a sirena dai colori fosforescenti. Uno stile da ragazza per bene, da «perfetta figlia di un reverendo», come racconta la sua biografia. Ma anche da attenta conoscitrice dei nomi giusti a cui affidarsi prima di salire su un palco o su un red carpet: Giambattista Valli, Elie Saab e Valentino sono entrati a far parte del suo armadio, accanto ai più eccentrici Dolce & Gabbana, Viktor & Rolf o Marchesa, colpevoli di averla vestita in modo eccessivamente provocatorio, esponendola alle critiche di fan e appassionati di moda.

Immagine anteprima YouTube

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Look, Red carpet Argomenti: , , , Data: 04-12-2013 04:26 PM


Lascia un Commento

*