Cinema

Almodovar: «Ho detto no a Brokeback Mountain»

Il regista rifiutò il film che lanciò la carriera di Heath Ledger e Jake Gyllenhaal.
Il regista Pedro Almodovar.

Il regista Pedro Almodovar.

Ha vinto due premi Oscar. E collezionato tanti successi. Ma Pedro Almodovar ha anche detto di no a un film che ha fatto storia: I segreti di Brokeback Mountain. «Quando mi avevano offerto la regia, avevo molti dubbi. A pensarci bene, non so se ho fatto un errore. Mi avevano promesso totale libertà artistica e completa autonomia sul taglio finale, ma era una storia così fisica, e non solo perché i due protagonisti dormono insieme, e lì doveva rimanere», ha spiegato il regista che è sul set del film Silencio, un dramma dal taglio meò di cui si sa poco e niente.
UNA VERSIONE DIVERSA DEL FILM
«La versione di Ang Lee mi è piaciuta molto, ma l’ho sempre immaginata in modo diverso e non credo che sarei stato in grado di farla nel modo che volevo. Non me l’avrebbero mai permesso», ha concluso Almodovar.
TRA I MIGLIORI FILM DEL SECOLO
I segreti di Brokeback Mountain uscì nel 2005. Protagonisti del film che racconta la drammatica passione amorosa tra due cowboy nelle zone rurali e montuose del Wyoming, caratterizzate dalla mentalità agricola e conservatrice degli anni ’60, furono Heath Ledger e Jake Gyllenhaal. Tratta dal racconto Brokeback Mountain di Annie Proulx, la pellicola fu accolta da critiche estremamente positive e fu un successo al box office. Vinse i premi Golden Globe, BAFTA, Critics’ Choice Movie Award, Satellite Awards, Independent Spirit Award al Miglior film e alla Miglior regia e fu il film con maggiori nomination ai Premi Oscar 2006, dove riuscì ad aggiudicarsene tre su otto (Migliore regia, Migliore sceneggiatura non originale, Miglior colonna sonora).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Red carpet Argomenti: , , , , Data: 05-01-2015 02:15 PM


Lascia un Commento

*