L'intervista

«Sono tornata al lavoro»

di Laura Frigerio
Giusy Versace fa la consulente di moda e organizzatrice di eventi. Ma pensa anche al teatro.
Giusy Versace.

Giusy Versace è anche una campionessa atletica.

È di una bellezza luminosa Giusy Versace, di quelle che non possono fare a meno di incantarti. Non c’è quindi da stupirsi se lei, con la sua energia vitale, è riuscita a conquistare il pubblico, soprattutto femminile, che l’ha eletta regina dell’ultima edizione di Ballando con le stelle. Una sfida che lei ha affrontato con tenacia, senza paura di mostrare quelle due protesi in carbonio che dal 2005 hanno sostituito le sue gambe, ma che non le hanno impedito di correre e di diventare una campionessa di atletica. E adesso è piena di impegni: un tourneè teatrale, gli allenamenti, e il suo lavoro. Perchè Giusy, nonostante il successo, non ha abbandonato la sua attività come consulente nell’ambito moda, organizzatrice di eventi sportivi e coach motivazionale nelle aziende.

Letteradonna.it l’ha incontrata a Milano, in occasione del party di LGS SportLab (società di management sportivo), durante il quale è stata lanciata una grande asta benefica organizzata in collaborazione con CharityStars.

Giusy Versace con Raimondo Todaro durante un'esibizione a Ballando con le stelle.

Giusy Versace con Raimondo Todaro durante un’esibizione a Ballando con le stelle.

DOMANDA: Sport e beneficenza: un binomio che si rinnova. Lo sport quanto può fare per gli altri?
R: Può fare tanto e infatti questo è un binomio che sposo in pieno, non a caso nel 2011 ho fondato l’associazione Disabili No Limits Onlus di cui sono anche presidente. Organizzo spesso eventi per promuovere lo sport tra i disabili, perché credo che possa essere una terapia per loro, un metodo di integrazione nonché un mezzo di educazione per la vita.
D: E lei ne è l’esempio vivente…
R: Tante donne che, come me, hanno perso le gambe hanno la sensazione di aver perso con esse anche la loro femminilità, si vergognano, non escono di casa e io vorrei tanto che riescano ad uscirne, magari prendendo anche me come esempio e punto di riferimento.
D: L’esperienza a Ballando con le stelle ha sicuramente amplificato il suo messaggio…
R: Sono ancora scioccata da quello che è successo dopo questa esperienza. Immaginavo che la mia presenza potesse far parlare, sia per il mio handicap che per il mio cognome (il padre Alfredo è cugino di Donatella, Santo e del compianto Gianni, ndr), ma non mi aspettavo tutte queste manifestazioni d’affetto. Sa che ci sono dei ragazzini che hanno persino messo una mia foto come sfondo del cellulare? Sono felice se sono riuscita a lanciare un messaggio positivo e devo dire che anch’io ne ho tratto giovamento.
D: Quanto l’hanno cambiata il ballo e la tv?
R: Molto e non parlo tanto in termini di visibilità. Io dico sempre agli altri di alzare l’asticella, di osare di più nella vita, ma io ero la prima a non farlo. Poi ho deciso di mettermi in gioco e il ballo ha fatto emergere delle cose sopite in me.
D: E dopo tanti anni ha rimesso i tacchi…
R: Sì perchè ora mi sento più consapevole, più padrona di me stessa, più donna.
D: E le scarpette da ballo ora le ha appese al chiodo?
R: A dire la verità no. Sto infatti portando in giro, sempre con Raimondo Todaro (suo partner in Ballando con le stelle, ndr), uno spettacolo teatrale fatto di ballo e parole, che prende ispirazione (anche nel titolo) al mio libro Con la testa e con il cuore si va ovunque. Si raccontano i sei momenti clou del mio percorso, introdotti da dei momenti di ballo.
D: Come è stato accolto dal pubblico?
R: Abbiamo fatto qualche data a dicembre e la gente si è emozionata così che ci hanno chiesto di riproporlo e ora stiamo organizzando un vero e proprio tour. Sarei felice se questo spettacolo potesse aiutare le persone a riscoprire l’amore per la vita.
D: Altri progetti?
R: Conto di tornare presto ad allenarmi, ma dato che non mi pagano per correre sono tornata a fare il mio lavoro.
D: Insomma, una vera donna multitasking! Ma lei come si definirebbe?
R: Una donna propositiva, determinata e piuttosto pignola!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Red carpet Argomenti: , Data: 22-01-2015 01:17 PM


Lascia un Commento

*