Tivù

La valletta bionda è gratis

di Luca Burini
Per la partecipazione a Sanremo Emma riceverà solo un rimborso spese.
Arisa, Carlo Conti e Emma Marrone prima della conferenza stampa di presentazione dell'edizione 2015 di Sanremo.

Arisa, Carlo Conti e Emma Marrone prima della conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2015 di Sanremo.

Sono passati gli anni in cui fare la valletta, magari semi-muta, al Festival di Sanremo era un vero affare. Non solo per la propria immagine, ma soprattutto per il proprio conto in banca. Tutt’altro discorso per Emma Marrone che affiancherà Carlo Conti nell’edizione 2015 insieme con Arisa (scopri qui chi è il suo stilista) e Rocìo Muñoz Morales.  Perchè la cantante sicuramente sarà ricompensata con la gloria. Di certo non con un cachet stellare. Si sa in tempi di crisi ci si accontenta di poco. Anche di un ‘semplice’ rimborso spese. L’interprete di Cercavo amore – proprio come la sua ‘mamma mediatica’ Maria De Filippi ospite di Bonolis nel 2009ha rinunciato ad un vero e proprio ingaggio in considerazione del fatto che le prestazioni da valletta non rientrano nel suo iter professionale.

70 MILA EURO PER PAGARE IL SUO STAFF
Ad anticiparlo è Davidemaggio.it secondo cui il contratto di Emma avrebbe riportato proprio uno ’0′ alla voce ‘corrispettivi’. Alla vincitrice di Sanremo 2012 verrà corrisposto un onorario di circa 60/70.000 euro lordi utili a pagare lo staff di cinque persone che la seguirà nella cittadina ligure. Tra coloro che lavoreranno a stretto contato con la valletta bionda c’è anche una sua vecchia conoscenza: Luca Zanforlin, ex braccio destro di Maria De Filippi, ora in forza ad Agon Channel. Sarà lui l’autore di riferimento per l’avventura sanremese di Emma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Red carpet Argomenti: , , , , , Data: 26-01-2015 03:23 PM


Lascia un Commento

*