Come si cambia

La fama ti fa bello

Da Carlo Cracco a Adam Levine. Come erano i sex symbol prima di essere conosciuti e desiderati.
Il cambiamento di Carlo Cracco.

Il cambiamento di Carlo Cracco.

«Brutto in culla, bello in piazza». L’antica saggezza popolare ha spesso ragione. Si sa. Certo il Carlo Cracco sbarbato e probabilmente di primo pelo svelato da Dagospia non era brutto. Ma sicuramente era meno affascinante di quanto non sia ora ora. La fama e il successo l’hanno reso «il bello e antipatico di Masterchef». Come lui ci sono tanti sex-symbol, o aspiranti tali, che all’inizio della loro carriera non erano proprio degli adoni. Con gli anni però sono decisamente migliorati. Scopri chi sono nella gallery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*