Mi tingo i capelli color mini pony

di Matteo Mazzuca
Le criniere dei cavalli formato mignon che spopolavano in tv e sugli scaffali dei giocattoli fanno tendenza. Perché ora, su Instagram, le chiome sono rigorosamente arcobaleno.

81d6a0fbc81c45a0af94e922d3edcb31«Tu voli in alto lassù, dove il cielo è più blu/…/e poi planare saprai/più leggero che mai, là dove tu vorrai». Con questi melodiosi versi nel 1987 Cristina D’Avena cantava le avventure dei celebri mini pony, i cavalli formato mignon dalle chiome multicolore che vivevano tante magiche avventure in un mondo fatato al di là dell’arcobaleno. Oggi, nell’anno 2015, grazie ai social i mini pony tornano alla ribalta. Perché le loro criniere, a trent’anni di distanza dalla loro prima apparizione televisiva, fanno tendenza.

jared-leto-brighter-than
VALE ANCHE A TINTA UNITA?
La nuova moda non poteva che diffondersi su Instagram, il social fotografico più amato dalle nuove generazioni. Gli hashtag di riferimento sono due: #Mylittleponyhair e #rainbowhair. Perché tingersi i capelli non di uno, ma di tanti colori è ormai un trend inarrestabile. Seguitissimo anche dalle star che, pur non osando tinte multicolor, si permettono comunque repentini cambi di colore. Prendiamo Jared Leto: dopo essersi tinto i capelli di verde per esigenze di copione (intepreterà Joker in Suicide Squad), si è presentato agli MTV VMA 2015 con una chioma rosa big babol. Nella seguente gallery, comunque, abbiamo selezionato le migliori fantasie tricotiche postate su Instagram da persone rigorosamente non VIP.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*