«Piangetemi e sniffatemi»

Il chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards vuole che le figlie celebrino il suo trapasso così come lui fece con il padre: aspirandone le ceneri.

54bb7486f2104_-_hbz-stylish-fathers-keith-richardsGiunto all’età di 71 anni, dopo una vita di eccessi e successi, il chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards comincia a rivolgere qualche pensiero all’appuntamento con la Nera Signora, che però non sembra intimorirlo più di tanto. E spera che, dopo la sua dipartita, le proprie figlie non si limiteranno a ricordarlo con amore, ma che facciano quello che lui stesso ha fatto con suo padre: sniffare le sue ceneri.

TRADIZIONE DI FAMIGLIA
Proprio così. Keith vuole che le sue figlie inalino le sue reliquie. La pratica, a lungo andare, rischia di diventare una vera e propria tradizione di famiglia, visto che è stato lo stesso Keith a inaugurarla anni addietro, in un periodo in cui, come ha ammesso candidamente, col naso tirava su un po’ di tutto. L’aspirazione delle reliquie paterne non fu premeditata, ma scaturì da un’ispirazione repentina dopo che ebbe inavvertitamente rovesciato parte delle ceneri fuori dall’urna funeraria. Un momento di follia di cui si è pentito in seguito? Niente affatto. Keith è convinto che suo padre lo stia ancora benedicendo per questo atto a dir poco inusuale. E lo stesso, assicura, farà lui dall’alto dei cieli qualora le figlie dovessero esaudire il suo desiderio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*