Sognando l'Oscar

di Matteo Mazzuca
Ecco chi è Silvia D'Amico, la protagonista femminile di Non essere cattivo, il film italiano che punta alla statuetta 2016 come miglior film straniero.

ITALY-FILM-FESTIVAL-VENICESarà Non essere cattivo il film italiano che proverà a entrare tra i candidati agli Oscar 2016 come miglior film straniero. Diretto da Claudio Caligari, morto a Roma nel maggio 2015 all’età di 67 anni, il film è ambientato a Ostia nel 1995 e parla dell’amicizia tra Cesare e Vittorio, due giovani tossicodipendenti invischiati nel mondo della criminalità locale. Oltre ai due protagonisti, nel cast c’è anche Silvia D’Amico, giovane attrice che sta pian piano salendo alla ribalta del cinema italiano.

attends a premiere for 'Don't Be Bad' during the 72nd Venice Film Festival at Palazzo del Casino on September 7, 2015 in Venice, Italy.GLI STUDI TEATRALI
Quasi omonima del celebre critico teatrale vissuto a cavallo tra ’800 e ’900, Silvia decise di diventare un’attrice a soli sei anni, come ha raccontato in un’intervista a Vanity Fair: «È un desiderio che ho maturato sin da piccola, da quando una maestra alle elementari mi disse che c’era un’accademia che si chiamava quasi come me». L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, appunto. Ma, fortunatamente, la sua carriera non si è fermata a quel simpatico aneddoto.

'Fino A Qui Tutto Bene' Press Conference - The 9th Rome Film FestivalCINEMA: PRIMI PASSI
Dopo l’esordio sul palcoscenico, dove viene diretta anche dal maestro Carlo Cecchi, nel 2012 è arrivato il battesimo sul grande schermo con Il rosso e il blu, in compagnia di Riccardo Scamarcio e Margherita Buy. Il 2015 è l’anno di Fino a qui tutto bene, che le vale il premio Sabaudia 2015 come miglior attrice esordiente. Il ruolo in Non essere cattivo, qualora la candidatura agli Oscar dovesse concretizzarsi, potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio per ulteriori successi.

'Fino A Qui Tutto Bene' Red Carpet - The 9th Rome Film FestivalATTRICE TOTALE
Romana di Torrevecchia, cresciuta a pane e Alberto Sordi dalla nonna, Silvia è un’attrice che ama il suo mestiere a 360 gradi: se un ruolo richiedesse di ingrassare dieci chili, lo farebbe, come racconta a grazia.it. A patto che dietro la macchina da presa ci siano registi di un certo peso, come Paolo Sorrentino o il geniale canadese Xavier Dolan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Red carpet Argomenti: , , , , , Data: 28-09-2015 04:39 PM


Lascia un Commento

*