La prima volta di Gianni

di Giusy Gullo
Morandi racconta di quando, nel lontano 1962, fece l'amore su un prato con una giovane tata di Vigevano. Lui le aveva confessato di essere vergine.

gianni-morandi-arena-di-verona-defaultLa prima volta non si scorda mai. La pensa sicuramente così anche Gianni Morandi che racconta, in un’intervista a Vanity Fair, di quando, nel lontano 1962, fece l’amore con una tata di Vigevano di quattro o cinque anni più grande di lui. Nonostante sia passato più di mezzo secolo, il cantante ricorda ogni dettaglio del dolce evento, persino la data, il 16 agosto: «Le confessai che non lo avevo mai fatto. Le feci tenerezza. Ci siamo dati appuntamento su un prato. Portai una coperta, avevo un’ansia, ma lei mi rassicurò, aggiustò tutto. Mi ricordo le zanzare. Perché io mi volli spogliare nudo. Non le dico quante zanzare».

QUELL’AMORE MAI CONSUMATO
Nella stessa intervista Gianni parla anche dell’ amore, mai però consumato, per una ragazzina di Bellaria, Gianna, il cui ricordo, dice, riemerge ascoltando Io che amo solo te di Sergio Endrico: «Ancora oggi quella canzone mi fa venire i brividi. C’era un jukebox, ogni volta che lei arrivava mettevo dentro 50 lire, spingevo i tasti He 2 e partiva. A quel punto mi giravo dall’altra parte, mi vergognavo che si accorgesse che era dedicata a lei».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Amori Argomenti: , Data: 11-12-2015 03:01 PM


Lascia un Commento

*