«Tentai il suicidio per Marlon Brando»

Rita Moreno racconta alcuni dettagli della sua relazione con l'attore, dal momento in cui lo incontrò nel 1954 a quando, delusa dai suoi ripetuti tradimenti, tentò di uccidersi.

article-2304230-181E9F84000005DC-536_636x623L’insaziabile appetito sessuale di Marlon Brando non solo distrusse il suo rapporto con una delle più famose star di Hollywood, ma la spinse anche a tentare il suicidio. Rita Moreno, in un’intervista a Closer, ha raccontato alcuni dettagli della sua relazione con il sex symbol americano, dal momento in cui lo incontrò nel 1954 sul set del film Désirée, a otto anni più tardi, quando ingerì una massiccia dose di pillole trovate a casa dell’amante.

LA DELUSIONE E IL TENTATO SUICIDIO
Rita era stata in ospedale per un’emorragia in seguito all’aborto del figlio che aspettava da Brando. Lui non sembrò preoccupato per la sua salute, anzi cominciò una relazione con Tarita Teriipia, che sarebbe presto diventata la sua terza moglie. «La nostra vita sessuale era incredibile, eravamo ossessionati l’una dall’altro, lui nutriva il mio corpo e la mia anima, ma non potevo più subire l’umiliazione dei suoi tradimenti», ha affermato la Moreno. Grazie all’intervento tempestivo del suo assistente, il tentativo di suicidio fallì, la relazione con Brando anche, e lei spiccò il volo verso una carriera ricca di successi.

IL SUCCESSO CON WEST SIDE STORY
Il suo vero nome è Rosa Dolores Alverio. Nata in Portorico nel 1931 si trasferì a New York all’età di cinque anni. A 11, iniziò a prestare la voce per il doppiaggio spagnolo dei film statunitensi ma l’occasione della sua carriera arrivò nel 1961 quando venne chiamata per interpretare il ruolo di Anita in West Side Story di Robert Wise, adattamento cinematografico dell’omonimo musical di Leonard Bernstein e Stephen Sondheim: con questa interpretazione l’attrice vinse l’Oscar per migliore attrice non protagonista.

UNA CARRIERA RICCA DI RICONOSCIMENTI
Rita Moreno fu la seconda di 12 artisti e la prima ispanica a conseguire un EGOT, cioè a vincere un Emmy, un Grammy, un Oscar, e un Tony. Non solo: l’artista ha ricevuto molti altri riconoscimenti tra cui la National Medal of Freedom nel 2004, una stella sulla famosa Hollywood Walk of Fame e la National Medal of Arts dal Presidente Obama nel 2010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Amori, Red carpet Argomenti: , , , , , , Data: 04-01-2016 06:19 PM


Lascia un Commento

*