Lady Super Bowl

di Matteo Innocenti
Gaga ha infiammato l'halftime show con i più grandi successi, una frecciata a Trump e un oufit-omaggio al football americano. Poi ha annunciato il tour mondiale, con una tappa a Milano.

Immagine anteprima YouTube
Aveva promesso un grande spettacolo e grande spettacolo è stato. Nei 13 minuti dell’halftime show del Super Bowl, Lady Gaga ha cantato tutti i suoi più grandi successi, da Poker Face a Telephone, fino a Paparazzi e Bad Romance. Lo ha fatto in un tripudio di luci, fiamme e colori, tra momenti più intimi al piano e coreografie scatenate, iniziando con un volo d’angelo dal tetto dello stadio al palco, sostenuta da cavi. Tanta musica e una frecciatina a Trump nello show di Lady Gaga (più un ringraziamento ai genitori), con una personale versione di This Land Is Your Land di Woody Guthrie, canzone intonata dai manifestanti che protestano contro il presidente Usa per il Muslim Ban e il muro al confine con il Messico.

OUTFIT DA GIOCATRICE
Come sempre, oltre che per lo spettacolo in sé, c’era tanta curiosità per i look che avrebbe sfoggiato nell’evento tivù più seguito dagli americani: con i capelli biondi e vaporosi, mascherina di glitter sugli occhi e ciglia XXL, ha iniziato avvolta in uno scintillante body argentato-viola firmato Versace, con grosse spalline (c’era un motivo) e collo alto, per un outfit glam che ha ricordato la ‘prima Gaga’, quella di Poker Face. E che poi ha tolto, rivelando una mise-omaggio al Super Bowl, quasi da Lingerie Football League.

A SETTEMBRE A MILANO
A poche ore dalla sua esibizione all’NRG Stadium di Houston, Lady Gaga ha annunciato il Joanne World Tour 2017, quarto tour mondiale della sua carriera che partirà da Vancouver il 1° agosto per poi arrivare in Europa. E, soprattutto, in Italia, con la data di Milano del 26 settembre. Un’occasione da non perdere per tutti i Little Monsters.

3 carne 2010

IL PARAGONE CON MADONNA
L’halftime show affidato a miss Germanotta non può non scatenare l’ennesimo paragone con la regina del pop Madonna che nell’intervallo del Super Bowl si era esibita nel 2012. Ormai, in molti pensano che l’allieva abbia superato la maestra. D’altra parte, anche se mai dichiarata, la sfida (intergenerazionale) tra le due è aperta e su tutti i fronti:  su quello musicale e nella capacità di provocare e dettare tendenza, fino al grande e piccolo schermo. Se la divina Louise Veronica Ciccone al cinema verrà per sempre ricordata per un ruolo come Evita, (ma anche per il flop incassato dal remake di Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto), Lady Gaga vanta nel curriculum apparizioni in Sin City 2 e Machete Kills. La televisione, invece, le ha già garantito un riconoscimento di prima grandezza: ai Golden Globes 2016 è stata infatti premiata come miglior attrice protagonista in una serie tv per la sua interpretazione della Contessa in American Horror Story Hotel.

IN CONTINUA EVOLUZIONE
Arrivata a 30 anni, Lady Gaga sembra aver ormai abbandonato gli eccessi di inizio carriera: la principessa del pop, che si è mostrata senza veli sulle copertine dei magazine e si è poi presentata vestita con fette di carne sui red carpet, facendosi notare per gli abiti eccessivi, le acconciature scultoree e i video provocanti, ha messo la testa a posto. A parte qualche caduta di stile, Miss Germanotta ormai opta spesso per look acqua e sapone o, se l’occasione lo richiede, per uno più raffinato come quello scelto per la cerimonia dei Golden Globes 2016: un vestito Versace lungo e nero con scollo a cuore che, insieme ai capelli gonfi e platinati, senza dimenticare le forme più morbide che in passato, l’aveva fatta sembrare una moderna Marylin Monroe. Nella gallery di LetteraDonna, ecco come è cambiato il Gaga-style nel corso degli anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Look, Red carpet Argomenti: , Data: 06-02-2017 03:25 PM


Lascia un Commento

*