«Si innamorò di una mia foto»

Amanda Lear racconta la sua relazione con David Bowie, dal colpo di fulmine di lui alle lezioni di canto, fino agli ultimi giorni trascorsi in Germania.

bowie_learEra il 1973. I Roxy Music avevano finito di incidere For Your Pleasure, il loro secondo album, e il frontman Bryan Ferry aveva deciso di mettere in copertina la sua fidanzata di allora, una bionda dal look aggressivo, con una pantera al guinzaglio: Amanda Lear. Bastò quella foto per fare innamorare David Bowie della cantante francese. L’artista inglese (che era anche attore) inseguì Amanda e la conquistò. I due stettero insieme due anni: «Non lo dimenticherò mai. Mi ha scombussolato la vita», racconta lei, all’indomani della morte del cantante.

foryourpleasureLUI ERA ANCORA SPOSATO
È la stampa a raccogliere le dichiarazioni della cantante, che ricorda Bowie con grande affetto. Dopotutto, è stata una delle donne con cui ha condiviso parte della propria vita sentimentale. I due si conobbero grazie all’intercessione di Marianne Faithfull, che organizzò il loro primo incontro. Bowie, racconta la Lear, all’epoca stava chiudendo il matrimonio con la prima moglie, Angie, ma lei non ne sapeva nulla.

BOWIE PIGMALIONE
Nel corso dei due anni durante cui stettero insieme, Bowie e la Lear alimentarono a vicenda le proprie inclinazioni e curiosità intellettuali: «Lui non aveva studiato molto. Ma, forse proprio per quello, aveva una curiosità culturale e intellettuale incredibile», racconta la cantante. Che proprio a Bowie deve la nascita e la crescita della sua carriera canora: «Mi pagò corsi di canto e di ballo. Poi iniziai a cantare con lui, ho imparato tanto. Alla fine proprio in Germania incisi il mio primo disco. E lì ci lasciammo». Una separazione, spiega, causata anche dall’eterno girovagare di lui e, in parte, anche dalla dipendenza da cocaina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Amori Argomenti: , , Data: 13-01-2016 10:38 AM


Lascia un Commento

*