Caro Mancini, ti difendo io

Da una parte gli insulti omofobi di Maurizio Sarri, dall'altra un divorzio che rischia di costargli 40 mila euro al mese. Sono ore difficili per l'allenatore dell'Inter. A consolarlo (via Twitter) ci pensa la playmate April Summers.

SSC Napoli v FC Internazionale Milano - TIM CupSono ore molto intense quelle che sta vivendo il coach dell’Inter Roberto Mancini. Da una parte, ha puntato il dito contro l’allenatore del Napoli Sarri, reo di aver usato contro di lui un epiteto offensivo nei confronti degli omosessuali. Dall’altra, la richiesta del tribunale di Ancona di versare alla moglie un assegno di mantenimento dell’ammontare mensile di 40 mila euro. Intanto, su Twitter la playmate April Summers prende le sue difese. Ma andiamo per ordine.

SARRI VS MANCINI, APRIL SI METTE IN MEZZO Lo scontro Mancini-Sarri si è consumato la sera del 19 gennaio sul prato del San Paolo di Napoli, dove la squadra partnenopea ha affrontato l’Inter, che ha vinto l’incontro per 2-0 aggiudicandosi il passaggio del turno in Coppa Italia. Durante le concitate fasi di gioco, Sarri avrebbe insultato Mancini dandogli del «frocio». A denunciare il fatto davanti ai microfoni di RaiSport è stato lo stesso Mancini. Sarri, nelle ore successive, ha spiegato di aver chiesto scusa in privato all’allenatore dell’Inter, per poi spiegare che non aveva nessuna intenzione di essere offensivo nei confronti degli omosessuali. Ma che nel calcio italiano esista un problema omofobia, è un dato di fatto. A latere, la spasimante numero uno di Mancini, April Summers, ha voluto dire la sua su Twitter. Prima con un tweet dove ha spiegato che a Sarri mancano tre cose per essere come l’allenatore dell’Inter: bellezza, talento e umiltà, poi spiegando che, se l’Inter è fantastica, lo deve proprio a Mancini.


GUAI CONIUGALI
Ci auguriamo che Mancini possa trovare un po’ di sollievo nell’endorsement appassionato di April, perché, come detto, dal tirbunale non arrivano buone notizie. Nel giugno 2015 il mister aveva rilasciato un comunicato dove annunciava la separazione dalla ormai ex moglie Federica Morelli, la quale, qualche giorno dopo, aveva replicato spiegando che la decisione era stata presa unilateralmente da Mancini. Ora dal Messaggero arriva la notizia che l’offerta di 2mila e 500 euro mensili dei legali dell’allenatore è stata respinta dal Tribunale di Ancona, che avrebbe invece fissato la cifra dell’assegno di mantenimento a 40 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Amori Argomenti: , , , , , Data: 20-01-2016 06:03 PM


Lascia un Commento

*