Sexy e cattivo

Tutto quello che c'è da sapere su Tom Hardy, lo spietato 'antagonista' di Leonardo Di Caprio in Revenant - Redivivo candidato per il film di Alejandro González Iñárritu al premio Oscar 2016 come miglior attore non protagonista.

"Legend" - UK Premiere - Red Carpet ArrivalsL’interpretazione del trapper Hugh Glass nel film Revenant – Redivivo di Alejandro González Iñárritu, potrebbe finalmente portare Leonardo Di Caprio alla conquista del suo primo e tanto atteso premio Oscar. Secondo i pronostici infatti nessuno questa volta può rubare la statuetta al divo hollywoodiano. C’è qualcuno però che sembra stia quasi riuscendo a sottrargli la scena. Parliamo di Tom Hardy suo «antagonista» nel film di Iñárritu. L’attore britannico arriva infatti a questa edizione degli Academy Awards come interprete dei film più nominati dell’anno, il già citato Revenant, per il quale è candidato come migliore attore non protagonista, e Mad Max: Fury Road, per il quale ha ricevuto molti consensi dalla critica.

GLI INIZI
Nato  nel quartiere londinese di Hammersmith nel 1977, Hardy ha iniziato a studiare recitazione alla Richmond Drama School per poi proseguire al Drama Centre London. All’età di 19 anni ha vinto un concorso chiamato The Big Breakfast’s Find Me a Supermodel, ottenendo un breve contratto come modello presso l’agenzia Models One. Il debutto come attore risale invece al 2001, con un piccolo ruolo nel film Black Hawk Down, di Ridley Scott.

I PRIMI CONSENSI
I primi consensi da parte della critica sono arrivati con le interpretazioni del criminale Charles Salvador nel thriller-grottesco Bronson (per il quale ha ricevuto il premio BAFTA come migliore attore), del falsario Eames in Inception, del giovane combattente Tommy Condon in Warrior, e dell’antagonista di Batman (Bane) ne Il cavaliere oscuro – Il ritorno.

LA PASSIONE PER I RUOLI «CATTIVI»
L’attore è quindi abituato a interpretare personaggi brutali, estremi. Il suo ultimo ruolo da ‘spietato’ è proprio quello recitato in The Revenant. Il suo John Fitzgerald è uno spregevole cacciatore, il «cattivo» della storia, colui che scatena la vendetta di Hugh Glass/Di Caprio. «Trovo i personaggi violenti eccitanti, mutevoli e quindi potenzialmente pericolosi. Io però non sono loro: mi limito a osservare certi comportamenti umani, a imitarli, a replicarli sullo schermo», ha affermato l’attore in un’intervista a IoDonna.

LE DONNE E I FIGLI
Nel 1999 ha sposato Sarah Ward, ma l’unione è finita nel 2004. Quattro anni più tardi è nato il suo primo figlio, avuto dall’ex fidanzata Rachael Speed e nello stesso anno ha iniziato una relazione con l’attrice Charlotte Riley, conosciuta mentre lavorava alla miniserie The Take – Una storia criminale. La coppia si è fidanzata ufficialmente nel 2010 ed è convolata a nozze nell’estate del 2014, in Francia. L’anno dopo Hardy è diventato padre per la seconda volta, un’esperienza che l’interprete britannico ha descritto a IoDonna come «terrificante e gratificante», aggiungendo di non parlare volentieri dei suoi piccoli: «Credo che debbano essere protetti dalla vita dei genitori. Diventare padre mi ha aiutato a diventare meno egocentrico: finalmente c’è qualcuno più importante di me», ha affermato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Red carpet Argomenti: , , , , Data: 20-01-2016 06:27 PM


Lascia un Commento

*