Sposa a sua insaputa

Gina Lollobrigida ha raccontato in tribunale la sua versione dei fatti sullo sposalizio con Francisco Rigau. Il catalano l'avrebbe truffata facendole firmare delle carte che in realtà autorizzavano il matrimonio per procura.

Gina-Lollobrigidag_2469822bSposata, anzi no. Truffata. Lo strano caso del matrimonio di Gina Lollobrigida con con il catalano Francisco Javier Rigau è ormai arrivato in tribunale, dove i giudici hanno potuto sentire la versione dell’attrice 88enne. Che ha ammesso di essersi invaghita di Rigau in passato, salvo poi ripensarci: «Capii che stavo sbagliando, ci ripensai, chiamai Rigau al telefono e gli dissi che non intendevo più fare nulla». Una telefonata a cui lui, secondo quanto sostenuto dall’accusa, reagì ottenendo una firma dalla Lollo, facendole firmare una carta che avrebbe autorizzato il matrimonio per procura.

DUE ESTRANEI
Una vicenda che si trascina da oltre 10 anni, da quel 2004 in cui, come la stessa Lollobrigida ha raccontato più volte, conobbe Rigau. Dopo due anni di frequentazione, Gina era sul punto di lasciarsi portare all’altare, salvo fare poi retromarcia, probabilmente anche intimorita dalla grande differenza di età (oltre 40 anni): «Eravamo due estranei, non c’era alcuna intimità, lui era pure sin troppo discreto, ci vedevamo solo in occasioni pubbliche. Ma io lavoravo a Roma, e lui stava a Barcellona».

LA TRUFFA
Rigau non si arrese, anzi: «Continuava a dire che era ricco, che aveva questo e quest’altro. Nel 2010 mi fece vedere persino un testamento in cui diceva che, essendo sofferente di cuore, voleva lasciare tutto a me e niente alla sua famiglia». Era solo l’ultimo tentativo prima della truffa in grande stile: «Nell’agosto del 2012, mi portò da un notaio dicendo che dovevo firmare un atto necessario a portare avanti una causa civile avviato contro un avvocato spagnolo che pensavo essere responsabile degli attacchi mediatici contro di me». Si trattava della famigerata procura. Di cui però la Lollobrigida, a suo dire, non era assolutamente al corrente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Amori Argomenti: , , , Data: 01-02-2016 05:56 PM


Lascia un Commento

*