Passaporto d'artista

Non tutti rispettano le regole ferree degli Stati Uniti in materia di sicurezza. A febbraio il cantante Prince, scomparso ad aprile 2016, aveva pubblicato su Twitter la nuova foto del suo documento. Tutt'altro che adeguata.

Si sa, negli Stati Uniti le regole sui passaporti sono molto rigide e devono essere seguite alla lettera. La foto deve essere a colori, stampata su carta da foto opaca o patinata. La grandezza non deve superare i 51 mm per lato e il viso deve essere compreso tra i 25 e i 35 mm. La foto deve essere stata scattata negli ultimi sei mesi e deve rispecchiare l’attuale immagine della persona. Il viso deve essere ben visibile, con lo sguardo puntato direttamente verso la camera. Lo sfondo deve essere bianco. E, cosa più importante di tutte, l’espressione deve essere neutra. Nessuna smorfia è permessa.

 

 

LA FOTO DI PRINCE NON CORRISPONDE AI CANONI
Ma non tutti seguono  le regole. A febbraio 2016 Prince aveva twittato la foto del suo nuovo passaporto. Uno scatto che trasgrediva chiaramente ogni requisito richiesto dal governo. E la violazione più clamorosa è proprio quella che dovrebbe essere considerata la più importante. Il viso del cantante non ha infatti «un’espressione neutrale» e non rispecchia nemmeno quello che definiremmo «un sorriso naturale». L’espressione di Prince è quella che si può definire la somma di tutte le trasformazioni a cui è andata incontro la popstar durante la sua carriera. È uno specchio di emozioni che solo l’artista avrebbe potuto riprodurre, dopo aver ricoperto il ruolo di Prince per anni. La foto ha fatto il giro del web grazie alle condivisioni di molti fan dopo la sua recente scomparsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Look Argomenti: , , , Data: 22-04-2016 06:42 PM


Lascia un Commento

*