Cannes ai piedi di Ken Loach

Il regista britannico fa il bis al Festival con I, Daniel Blake. Palma d'oro come miglior attrice alla filippina Jaclyn Jose. I look più belli del red carpet della premiazione.
Ken Loach.

Ken Loach.

Titoli di coda sul Festival del Cinema. Ad aggiudicarsi la Palma d’Oro è stato I, Daniel Blake del quasi 80enne Ken Loach, che ha fatto così bis dopo la vittoria nel 2006 con Il vento che accarezza l’erba. Il Grand Prix della giuria è invece andato a Juste la fin du monde di Xavier Dolan. Iran e Filippine si portano a casa i premi per i migliori attori: se tra gli uomini ha vinto Shahab Hosseini (The Salesman), tra le donne ha trionfato la bravissima Jaclyn Jose, protagonista di Ma’ Rosa. Ma a Cannes ci sono due concorsi: quello cinematografico e un altro parallelo che si svolge sul red carpet, dove le grandi star del cinema si sfidano per il look migliore. In quanto a glamour, la cerimonia di chiusura di questo 2016 è stata un po’ fiacca, ma segnaliamo comunque l’eleganza della nostra Valeria Golino e di  Kirsten Dunst. Anche se la più fotografata è stata la giovanissima Erin Moriarty, arrivata in Costa Azzurra per presentare Blood Father, pellicola che ha come protagonista Mel Gibson.

RITROVARSI A CANNES
Il 20 maggio a Cannes è il giorno di The Last Face, il lungometraggio più atteso del festival dagli appassionati del gossip perché ha portato sul red carpet Sean Penn e e Charlize Theron, che nel 2015 avevano sfilato come una coppia innamoratissimaIl 19 maggio era stato invece il giorno di Pericle il Nero e di un’altra coppia (probabilmente) ‘scoppiata’. In serata, il protagonista Riccardo Scamarcio è infatti arrivato sul red carpet insieme a Valeria Golino, membro della giuria. La loro relazione sembra però al capolinea: non si sono visti grandi sorrisi e, soprattutto, gira voce che i due abbiano dormito in camere separate. Il gossip vorrebbe l’attrice molto vicina a Vincent Cassel, che ha recitato proprio in questo film con due bellissime del cinema d’Oltralpe, Léa Seydoux e Marion Cotillard, icone del cinema francese. A portare un po’ di scompiglio sull’ingessata Croisette ci aveva pensato Iggy Pop, protagonista del documentario Gimme Danger, dell’amico Jim Jarmusch: di pomeriggio ha passeggiato in ciabatte con zeppa altissima, mentre sul red carpet, per comodità, sotto la giacca ha preferito non indossare niente.

TRA CINEMA E SFILATE
Giorno dopo giorno, decine di supermodelle sfilano sul red carpet mettendo un po’ in ombra i cast dei film presentati. Il 18 maggio ad esempio Bella Hadid ha rubato la scena al concorso cinematografico Bella Hadid con un vestito rosso dallo spacco mozzafiato. Spettacolare ma forse un po’ rischioso e infatti c’è scappato l’incidente sexy: posando per i fotografi, la sorellina di Gigi ha spostato il vestito e ha lasciato intravedere le mutandine. Ma a riportare l’attenzione sugli attori ci aveva pensato il cast di Captain Fantastic, capitanato da Viggo Mortensen. Per loro, un dito medio collettivo che ha fatto sorridere fotografi e pubblico.

BACI E BACI
Altro gesto eclatante, ma simpatico, dopo il bacio che la sempre sensuale Catherine Deneuve non ha negato, alla cerimonia d’apertura, a Laurent Lafitte. Anche Juliette Binoche e Valeria Bruni Tedeschi si sono scambiate tenere effusioni durante gli scatti ufficiali per la presentazione del film Ma loute del regista Bruno Dumont. Nelle stesse foto, la Binoche bacia anche l’attore Fabrice Luchini. Tanto affiatamento anche tra George Clooney e la moglie Amal, che la seconda sera ha sfilato con un lungo abito Atelier Versace.

SARANDON CONTRO ALLEN
Non solo ‘tenerezze’, però. Dopo aver conquistato il tappeto rosso della seconda serata del Festival con uno spacco e una scollatura molto generosi, Susan Sarandon, interrogata su Woody Allen, ha detto la sua senza peli sulla lingua: «Non ho nulla di buono da dire. Credo che abbia abusato sessualmente di una bambina e non penso proprio che questo sia giusto», ha affermato l’attrice, parlando a un forum organizzato in occasione del secondo summit dedicato alle donne del cinema, Women in Motion.

LE SORELLE MOSS CONQUISTANO CANNES
Capelli raccolti, make-up eyes magnetico e labbra effetto nude. Sono state invece Kate e Lottie Moss le star più attese nel sesto giorno della kermesse. Le sorelle, entrambe in abito corallo, hanno così catalizzato l’attenzione dei fotografi. Arrivate a poca distanza l’una dall’altra, forse per non rubarsi a vicenda la scena, sono state accolte come due vere stelle. Trattamento analogo anche per Robert De Niro, arrivato a Cannes per presentare il ‘suo’ Hands of Stone, e per Colin Firth accompagnato come sempre dalla moglie.

INCIDENTE SEXY
E spera che ti rispera ecco che finalmente è arrivato. Il primo incidente sexy al Festival di Cannes è interamente targato Victoria Silvstedt. La bella soubrette svedese è arrivata a Cannes dove un colpo di vento ha sollevato il vestitino a fiori lasciando intravedere un lato B da urlo incorniciato da un perizoma sul grigio. Sul red carpet pomeridiano di martedì 17 ha sfilato anche Kim Kardashian. La moglie di Kanye West si è presentata in abito bianco di seta, stivalone scamosciato e occhialoni a coprirle il viso.

TRA TRASPARENZE E SCOLLATURE
Ma durante la kermesse sul red carpet hanno sfilato anche Julianne Moore, Jodie Foster, Kirsten Dunst, Naomi Watts. E ancora, nei giorni a seguire, il lungo abito nero e i piedi nudi di Julia Roberts, il pancino in vista di Blake Lively (incinta di quattro mesi), le trasparenze firmate Cavalli di Kendall Jenner, la scollatura esagerata di Paz Vega. E poi ancora un Russel Crowe in vena di fare foto e, soprattutto, una Marion Cotillard dorata e acclamatissima per il suo ruolo ‘scandaloso’ (giovane dalla sfrontata sessualità) in Mal de Pierres, di  Nicole Garcia. Tutti gli scatti nella gallery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*